PARTE IL NUOVO PROGRAMMA DI COOPERAZIONE ITALIA CROAZIA: 78 MILIONI DI EURO CON IL PRIMO BANDO.

PARTE IL NUOVO PROGRAMMA DI COOPERAZIONE ITALIA CROAZIA: 78 MILIONI DI EURO A DISPOSIZIONE CON IL PRIMO BANDO IN SCADENZA A MAGGIO

Il Programma di Cooperazione transfrontaliera Interreg CBC (Cross-Bord-Cooperation) “Italia – Croazia” è una delle principali novità della Programmazione Europea 2014-2020, ed è stato istituito a seguito dell’ingresso della Croazia nell’Unione, avvenuto nel luglio 2013.

Il Programma Italia-Croazia contribuisce al raggiungimento degli obiettivi della Strategia dell’Unione Europea per la Regione Adriatico Ionica (EUSAIR), ossia la strategia macro-regionale dedicata all’area Adriatico – Ionica per promuovere interessi e potenzialità comuni agli otto Paesi riuniti attorno al medesimo bacino marittimo: Italia, Slovenia, Croazia, Grecia, Serbia, Bosnia Erzegovina, Montenegro e Grecia.

L’obiettivo generale del programma è di accrescere la prosperità dell’area e sostenere le prospettive di “crescita blu”, stimolando i partenariati transfrontalieri a produrre cambiamenti tangibili. Quattro sono gli assi prioritari su cui si articola il Programma:

  1. Innovazione blu;
  2. Sicurezza e resilienza;
  3. Ambiente e patrimonio culturale;
  4. Trasporto marittimo.

L’area oggetto di intervento del Programma è costituita dalle seguenti contee croate e province italiane per complessivi 85.562 km² ed una popolazione di 12,5 milioni di abitanti:

CROAZIA:

  • Regione Adriatica Croata: Contee di Primorsko-goranska, Ličko-senjska, Zadarska, Šibensko-kninska, Splitsko-dalmatinska, Istarska, Dubrovačko-neretvanska;
  • Regione Continentale Croata: Contea di Karlovačka.

ITALIA:

  • Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia: Pordenone, Udine, Gorizia, Trieste;
  • Regione Veneto: Venezia, Padova, Rovigo;
  • Regione Emilia Romagna: Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini;
  • Regione Marche: Pesaro e Urbino, Ancona, Macerata, Ascoli Piceno, Fermo;
  • Regione Abruzzo: Teramo, Pescara, Chieti;
  • Regione Molise: Campobasso;
  • Regione Puglia: Brindisi, Lecce, Foggia, Bari, Barletta-Andria-Trani.

Al Programma sono destinati per il periodo 2014-20 complessivi 236.890.849 euro, di cui l’85% a carico del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) ed il restante 15% da cofinanziamento nazionale. Lo stanziamento per questi primi bandi in scadenza a maggio 2017 è pari ad euro 78,2 milioni.

Il primo bando del programma Italia-Croazia che apre a fine marzo sostiene, con un contributo pari al 100% delle spese ammissibili,  le seguenti due tipologie di progetto:

  • progetti Standard+, ovvero quei progetti che intendono capitalizzare i risultati di iniziative progettuali finanziate nell’ambito della trascorsa programmazione
  • progetti Standard.

Le domande per il bando Standard+ dovranno essere presentate dal 27 marzo al 10 maggio (ore 17.00), mentre quelle per i progetti Standard dal 21 aprile al 19 giugno (ore 17.00).

Informazioni complete sul programma Italia-Croazia  e sugli altri programmi comunitari 2014-20 sono contenute nel nostro best-seller: “I fondi europei 2014-2020. Guida operativa per conoscere ed utilizzare i fondi europei. Seconda edizione ampliata ed aggiornata dopo l’approvazione dei Programmi Operativi Nazionali, Regionali e di Cooperazione Territoriale Europea”.

Il manuale è reperibile in tutte le librerie ed online anche in formato e-book.

L'immagine può contenere: oceano e sMS

Rispondi