Da martedì 4 aprile al via il bando nazionale Invitalia per le aree di crisi non complessa

Cosa finanzia

La legge 181/89 finanzia programmi di investimento produttivo o programmi per la tutela ambientale, completati eventualmente da progetti per innovare l’organizzazione.

Gli investimenti devono prevedere spese per almeno 1,5 milioni di euro

Le agevolazioni finanziarie possono coprire fino al 75% dell’investimento ammissibile con:

  • contributo a fondo perduto in conto impianti
  • contributo a fondo perduto alla spesa
  • finanziamento agevolato

A partire dalle ore 12.00 del 4 aprile 2017 sarà possibile presentare le domande di agevolazione per le imprese che vogliono investire nelle Aree di crisi industriale non complessa.

Le aree di crisi non complessa riguardano i territori individuati dal Decreto Direttoriale del Ministero dello Sviluppo Economico del 19 dicembre 2016. Riportiamo di seguito i Comuni delle 4 Regioni colpite dal sisma inclusi nelle aree di crisi NON COMPLESSA.

 

 

Un commento

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.