Legge sul terremoto, testo coordinato del D.L. 189/2016 e L. 229/2016.

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 17 ottobre 2016, n. 189

Testo del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189 (in Gazzetta Ufficiale – Serie generale – n. 244 del 18 ottobre 2016), coordinato con la legge di conversione 15 dicembre 2016, n. 229 (in questa stessa Gazzetta Ufficiale – alla pag. 1 ), recante: “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016.”. (16A08716) (GU Serie Generale n.294 del 17-12-2016)

Art. 1
Ambito di applicazione e organi direttivi

1. Le disposizioni del presente decreto sono volte a disciplinare gli interventi per la riparazione, la ricostruzione, l’assistenza alla popolazione e la ripresa economica nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, interessati dagli eventi sismici
verificatisi a far data dal 24 agosto 2016, ricompresi nei Comuni indicati negli allegati 1 e 2.

Nei Comuni di Teramo, Rieti, Ascoli Piceno, Macerata, Fabriano e Spoleto le disposizioni di cui agli articoli 45, 46, 47 e 48 (Sospensioni di termini e misure in materia fiscale) si applicano limitatamente ai singoli soggetti danneggiati che dichiarino l’inagibilita’ del fabbricato, casa di abitazione, studio professionale o azienda, ai sensi del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, con trasmissione agli uffici dell’Agenzia delle entrate e dell’Istituto nazionale per la previdenza sociale territorialmente competenti.

Disponibile sulla Gazzetta Ufficiale online a questo indirizzo

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2016-12-17&atto.codiceRedazionale=16A08716&elenco30giorni=false

Legge di conversione del D.L. n. 8/2017, Articolo 18-decies (Individuazione di ulteriori comuni colpiti dagli eventi sismici del 2017)

L’articolo 18-decies, inserito nel corso dell’esame in sede referente il 17 marzo 2017, introduce, al comma 1, un nuovo allegato 2-bis nel testo del D.L. 189/2016, con cui si provvede ad individuare 9 comuni della regione Abruzzo, colpiti dagli eventi sismici successivi al 30 ottobre 2016 e non ricompresi tra i Comuni indicati negli allegati 1 e 2 al D.L. 189/2016, ai quali si applicano le disposizioni dettate dal medesimo decreto-legge.

Si tratta dei comuni di

  • Barete (AQ);
  • Cagnano Amiterno (AQ);
  • Pizzoli (AQ);
  • Farindola (PE);
  • Castelcastagna (TE);
  • Colledara (TE);
  • Isola del Gran Sasso (TE);
  • Pietracamela (TE);
  • Fano Adriano (TE).
(Allegato 1 )
                                                           Allegato 1 
 
               Elenco dei Comuni colpiti dal sisma del 24 agosto 2016 
                                                             (Art. 1) 
REGIONE ABRUZZO. 
    Area Alto Aterno - Gran Sasso Laga: 
    1. Campotosto (AQ); 
    2. Capitignano (AQ); 
    3. Montereale (AQ); 
    4. Rocca Santa Maria (TE); 
    5. Valle Castellana (TE); 
    6. Cortino (TE); 
    7. Crognaleto (TE); 
    8. Montorio al Vomano (TE). 
REGIONE LAZIO. 
    Sub ambito territoriale Monti Reatini: 
    9. Accumoli (RI); 
    10. Amatrice (RI); 
    11. Antrodoco (RI); 
    12. Borbona (RI); 
    13. Borgo Velino (RI); 
    14. Castel Sant'Angelo (RI); 
    15. Cittareale (RI); 
    16. Leonessa (RI); 
    17. Micigliano (RI); 
    18. Posta (RI). 
REGIONE MARCHE. 
    Sub ambito territoriale Ascoli Piceno-Fermo: 
    19. Amandola (FM); 
    20. Acquasanta Terme (AP); 
    21. Arquata del Tronto (AP); 
    22. Comunanza (AP); 
    23. Cossignano (AP); 
    24. Force (AP); 
    25. Montalto delle Marche (AP); 
    26. Montedinove (AP); 
    27. Montefortino (FM); 
    28. Montegallo (AP); 
    29. Montemonaco (AP); 
    30. Palmiano (AP); 
    31. Roccafluvione (AP); 
    32. Rotella (AP); 
    33. Venarotta (AP). 
    Sub ambito territoriale Nuovo Maceratese: 
    34. Acquacanina (MC); 
    35. Bolognola (MC); 
    36. Castelsantangelo sul Nera (MC); 
    37. Cessapalombo (MC); 
    38. Fiastra (MC); 
    39. Fiordimonte (MC); 
    40. Gualdo (MC); 
    41. Penna San Giovanni (MC); 
    42. Pievebovigliana (MC); 
    43. Pieve Torina (MC); 
    44. San Ginesio (MC); 
    45. Sant'Angelo in Pontano (MC); 
    46. Sarnano (MC); 
    47. Ussita (MC); 
    48. Visso (MC). 
REGIONE UMBRIA. 
    Area Val Nerina: 
    49. Arrone (TR); 
    50. Cascia (PG); 
    51. Cerreto di Spoleto (PG); 
    52. Ferentillo (TR); 
    53. Montefranco (TR); 
    54. Monteleone di Spoleto (PG); 
    55. Norcia (PG); 
    56. Poggiodomo (PG); 
    57. Polino (TR); 
    58. Preci (PG); 
    59. Sant'Anatolia di Narco (PG); 
    60. Scheggino (PG); 
    61. Sellano (PG); 
    62. Vallo di Nera (PG). 
(Allegato 2 )
                                                           Allegato 2 
 
     Elenco dei Comuni colpiti dal sisma del 26 e del 30 ottobre 2016 
                                                         (articolo 1) 
    REGIONE ABRUZZO. 
    1. Campli (TE); 
    2. Castelli (TE); 
    3. Civitella del Tronto (TE); 
    4. Torricella Sicura (TE); 
    5. Tossicia (TE); 
    6. Teramo; 
    REGIONE LAZIO. 
    7. Cantalice (RI); 
    8. Cittaducale (RI); 
    9. Poggio Bustone (RI); 
    10. Rieti; 
    11. Rivodutri (RI); 
    REGIONE MARCHE. 
    12. Apiro (MC); 
    13. Appignano del Tronto (AP); 
    14. Ascoli Piceno; 
    15. Belforte del Chienti (MC); 
    16. Belmonte Piceno (FM); 
    17. Caldarola (MC); 
    18. Camerino (MC); 
    19. Camporotondo di Fiastrone (MC); 
    20. Castel di Lama (AP); 
    21. Castelraimondo (MC); 
    22. Castignano (AP); 
    23. Castorano (AP); 
    24. Cerreto D'esi (AN); 
    25. Cingoli (MC); 
    26. Colli del Tronto (AP); 
    27. Colmurano (MC); 
    28. Corridonia (MC); 
    29. Esanatoglia (MC); 
    30. Fabriano (AN); 
    31. Falerone (FM); 
    32. Fiuminata (MC); 
    33. Folignano (AP); 
    34. Gagliole (MC); 
    35. Loro Piceno (MC); 
    36. Macerata; 
    37. Maltignano (AP); 
    38. Massa Fermana (FM); 
    39. Matelica (MC); 
    40. Mogliano (MC); 
    41. Monsapietro Morico (FM); 
    42. Montappone (FM); 
    43. Monte Rinaldo (FM); 
    44. Monte San Martino (MC); 
    45. Monte Vidon Corrado (FM); 
    46. Montecavallo (MC); 
    47. Montefalcone Appennino (FM); 
    48. Montegiorgio (FM); 
    49. Monteleone (FM); 
    50. Montelparo (FM); 
    51. Muccia (MC); 
    52. Offida (AP); 
    53. Ortezzano (FM); 
    54. Petriolo (MC); 
    55. Pioraco (MC); 
    56. Poggio San Vicino (MC); 
    57. Pollenza (MC); 
    58. Ripe San Ginesio (MC); 
    59. San Severino Marche (MC); 
    60. Santa Vittoria in Matenano (FM); 
    61. Sefro (MC); 
    62. Serrapetrona (MC); 
    63. Serravalle del Chienti (MC); 
    64. Servigliano (FM); 
    65. Smerillo (FM); 
    66. Tolentino (MC); 
    67. Treia (MC); 
    68. Urbisaglia (MC); 
    REGIONE UMBRIA. 
    69. Spoleto (PG). 
 (allegato 2-bis)
  1. Barete (AQ);
  2. Cagnano Amiterno (AQ);
  3. Pizzoli (AQ);
  4. Farindola (PE);
  5. Castelcastagna (TE);
  6. Colledara (TE);
  7. Isola del Gran Sasso (TE);
  8. Pietracamela (TE);
  9. Fano Adriano (TE).

28 commenti

Rispondi