Sisma Centro Italia: sospesi sino al 31 maggio 2018 adempimenti e pagamenti INPS ed INAIL.

Nel “Decreto Fiscale” che accompagnerà la Legge di Bilancio 2018, sono stati prorogati dal 30 settembre 2017 al 31 maggio 2018 i termini per adempimenti e pagamenti contributivi INPS ed assicurativi INAIL per i datori di lavoro in area sisma Centro Italia che hanno richiesto la sospensione dei pagamenti.

Altra novità: la rateazione dei contributi sospesi potrà arrivare dalle attuali 9  sino a 24 rate.

Fonti parlamentari assicurano inoltre che saranno posticipate altre scadenze e altri vari adempimenti di tipo amministrativo.

In particolare, sul fronte relativo ai tempi per accedere ai benefici della Zona Franca Urbana Sisma Centro Italia (i cui termini attuali vanno dal 23 ottobre al 6 novembre 2017).


Riportiamo di seguito il testo del provvedimento.

Decreto-legge del 16/10/2017 n. 148. “Disposizioni urgenti in materia finanziaria e per esigenze indifferibili”.

(Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 242 del 16 ottobre 2017 ed entrato in vigore del provvedimento: 16/10/2017)

Articolo 2 – Sospensione dei termini per l’adempimento degli obblighi tributari e contributivi nei territori colpiti da calamità naturali.
….
7. All’articolo 48, comma 13, del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 dicembre 2016, n. 229, il terzo periodo e’ sostituito dal seguente: «Gli adempimenti e i pagamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria, sospesi ai sensi del presente articolo, sono effettuati entro il 31 maggio 2018, senza applicazione di sanzioni e interessi, anche mediante rateizzazione fino ad un massimo di 24 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di maggio 2018.».

Sisma Centro Italia SOSPENSIONE 31 maggio 2018

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.